7 modi per prenderti cura della tua salute

7 components balance health

Pensi che prenderti cura della tua salute significhi solo mangiare verdure e fare attività fisica? Impegnarti a rispettare un paio di sane abitudini non è la soluzione e di certo non ti renderà più felice. 

Il benessere è molto più complesso da misurare. La salute può essere intesa come il risultato dell’equilibrio di 7 dimensioni che, insieme, creano la cosiddetta wellness wheel (o ruota del benessere). 

L’attività fisica e un’alimentazione sana certamente contribuiscono alla salute fisica. Ma che mi dici degli altri aspetti del benessere?

Prova a farti queste domande e a rispondere con sincerità:

  • Ti prendi cura della tua salute emotiva? 
  • Sei consapevole dei pensieri che affollano la tua mente, siano essi positivi o negativi? 
  • Quanto sono sane le relazioni che intrattieni? 
  • Nutri la tua anima con attività creative e impegnative?

Vediamo insieme quali sono i componenti della ruota e cerchiamo di capire come puoi migliorare il tuo benessere complessivo. 

ruota del benessere o wellness wheel

Salute fisica: come migliorarla

La salute fisica è la prima cosa che ci viene in mente quando pensiamo alla “salute” in generale. Sin da quando siamo piccoli abbiamo attorno a noi persone che si preoccupano del nostro benessere fisico e ci insegnano come prendercene cura.

Per molti, essere in salute significa:

  • Contare quanti squat e addominali fanno al giorno
  • Iniziare diete di breve durata in date ricorrenti (parlo con te, 1° gennaio!)
  • Passare momenti mozzafiato (letteralmente) con il tapis roulant
  • Raggiungere il grado di tonicità muscolare dei modelli delle riviste

E così via. Ma è davvero questa la salute fisica?

Il primo passo da fare per migliorare la tua forma fisica è capire che non puoi trasformare il tuo corpo dal giorno alla notte. Deve invece trattarsi di un processo continuo. 

Secondo, bisogna capire che la “salute” non è esattamente quella che vediamo ritratta sulle riviste. Le assurde pratiche di fotoritocco portate avanti dall’industria del fitness e della moda hanno generato un ideale di forma fisica impossibile da raggiungere.

Hippo on a treadmill

Chiunque si scoraggerebbe e abbandonerebbe questa sana abitudine in breve tempo.

Contrariamente alla credenza popolare, il benessere fisico è molto semplice. Alcuni esempi di pratiche salutari sono:

  • Mangiare pasti bilanciati tutto l’anno come regola e cibo spazzatura come eccezione (e non viceversa!). Per nutrizione bilanciata s’intende un’alimentazione che consiste soprattutto di frutta e verdura, cereali integrali e proteine magre.
  • Dormire a sufficienza. Saresti sorpreso di scoprire quanti benefici per la salute apporta dormire 7-8 ore a notte: previene l’aumento e la perdita di peso, migliora la concentrazione, riduce lo stress, fa ammalare meno spesso… Se finora non riuscivi a dormire almeno 7 ore a notte, adesso hai un sacco di scuse per rimediare (puoi ringraziarmi dopo 😉).
  • Sottoporsi a controlli di routine ed esami medici. Per quanto possiamo prenderci cura della nostra salute, alcune cose sono fuori dalla nostra portata. Per fortuna che esistono professionisti che hanno studiato a lungo e duramente per farlo al posto nostro. Assicurati di prenotare esami clinici regolari e di riprogrammarli se ne perdi uno.
  • Fare attività fisica ogni giorno. Scegli un’attività che ti fa sentire a tuo agio con il tuo corpo e che ti diverte: in questo modo cercherai di nuovo quel genere di divertimento e con esso l’esercizio fisico. Basta camminare mezz’ora al giorno per vivere più a lungo e migliorare il proprio umore. 

A proposito di umore…

Salute emotiva: che cos’è?

Essere in salute dal punto di vista emotivo significa riuscire a godersi la vita nonostante gli eventuali fattori stressogeni.

Siamo emotivamente sani quando: 

  • Facciamo attenzione alle nostre emozioni e ai nostri pensieri, e sappiamo distinguere tra quelli positivi e negativi.
  • Siamo capaci di condividere questi sentimenti con qualcuno in maniera costruttiva.
  • Mettiamo in atto strategie di adattamento (coping) per superare le difficoltà in modo sano.
  • Creiamo aspettative realistiche su di noi e sulle persone che ci circondano.
  • Chiediamo aiuto se ne abbiamo bisogno.

Purtroppo, la salute emotiva non cresce sugli alberi. Perciò, se è normale che alcune persone siano più forti emotivamente di altre, persino le più resilienti possono vivere livelli di stress tali da dover cercare aiuto. Alcuni si rivolgono a professionisti quali psicoterapeuti e counsellor, ma ci sono anche altre attività che possono risultare benefiche:

  • Studi scientifici dimostrano che la meditazione aiuta a gestire i pensieri e le emozioni negative e/o a riprendersi più velocemente dagli stessi. Permette così di adottare strategie più efficaci per rispondere a delusioni e frustrazioni.
  • La scrittura è spesso consigliata perché aiuta le persone a visualizzare, comprendere e accettare le loro emozioni. Offre anche benefici terapeutici, poiché riduce l’ansia, la depressione e i sintomi da stress.

Le attività creative come la scrittura fanno bene a un altro aspetto della nostra salute. Indovina quale?

Salute intellettuale: come ottenerla

La salute intellettuale prevede la pratica continua di attività che stimolano la creatività e l’interesse nel cervello, come:

  • Leggere nel tempo libero. Solo perché non vai più a scuola non significa che dovresti smettere di imparare e conoscere cose nuove. La curiosità fa bene alla mente! 
  • Partecipare a eventi artistico-culturali, come spettacoli teatrali, seminari, eventi sportivi… Tutte queste attività stimolano i nostri neuroni in vari modi.
  • Fare sudoku o cruciverba è un’altra maniera efficace per “rimanere lucidi”, ovvero tenere la mente attiva e pronta a reagire agli stimoli.
  • Imparare una lingua straniera o conoscere una nuova cultura. Non crederai mai a quanti sono i benefici per la salute quando s’imparano le lingue. Come traduttrice e studentessa di lingue (non si smette mai di esserlo!) posso darti la mia parola che è così.
  • Tenersi informati sulle questioni politiche e sociali. Assicurati di leggere i giornali per rimanere aggiornato su cosa succede nel tuo Paese e nel mondo. Questo non farà di te soltanto un degno cittadino: il pensiero critico favorito dal giornalismo farà molto bene al tuo cervello. 

La tua salute intellettuale si basa sul tuo approccio complessivo alla vita quotidiana. Se metti costantemente in discussione lo status quo, cerchi sempre nuove sfide e mantieni una mentalità aperta verso punti di vista diversi, la tua mente rimarrà giovane e forte molto più a lungo del tuo corpo.

In effetti, le esperienze stimolanti non si trovano soltanto nei libri e nei cruciverba. Alzati dal divano e migliorerai un altro aspetto della tua salute. No, non sto parlando della tua salute fisica, bensì…

Benessere sociale: esiste davvero?

Certo che sì. Il nostro benessere sociale indica quanto bene interagiamo con gli altri. E no: non conta quanti amici hai su Facebook.

L’elemento “sociale” a cui mi riferisco non riguarda le interazioni sui social media, ma piuttosto il modo in cui viviamo le relazioni interpersonali e se, prima di tutto, ne intratteniamo o meno.

Ognuno di noi ha bisogni sociali; diversi, certo, ma ci sono sempre ed è sbagliato ignorarli. Per questo motivo, passare 10 ore al giorno in ufficio e rinunciare alle uscite serali con gli amici (magari perché sei troppo stanco) non va bene, a prescindere da come la pensi il tuo capo al riguardo.

Preferisci socializzare davanti a una tazza di tè? Mentre fai jogging? Durante una pausa caffè? Va benissimo, l’importante è riconoscere i nostri bisogni di socialità e rispettarli.  

Avere una rete sociale è ancora più importante se conduciamo vite piene e stressanti. Il punto è trovare un equilibrio tra le nostre responsabilità sul lavoro e la nostra vita sociale; una rete di supporto solida composta da familiari e amici non può che aiutare. Dopotutto, oggigiorno la solitudine è praticamente considerata una malattia.

 Ti stai domandando se il tuo benessere sociale è adeguato? Prova a chiederti:

  • Fai mai fatica a comunicare quello che pensi?
  • Hai relazioni significative con qualcuno?
  • Il tuo rispetto per gli altri si riflette nelle tue parole e azioni, specialmente quando non sei d’accordo con loro?

Ultimo, ma non per importanza: dedicare del tempo a noi stessi è tanto importante quanto stare a contatto con gli altri, perciò assicurati di infilare dei momenti per te e te soltanto in quel calendario strapieno che ti ritrovi. Nel prossimo paragrafo ti spiego perché.

Benessere spirituale: perché è importante

Quando passi del tempo da solo, che cosa fai? Fai shopping? Leggi un libro? Guardi un film? Tutte queste attività ci divertono e ci tengono impegnati. Ovvero: ci mantengono distratti.

E se nei momenti di solitudine portassi l’attenzione su te stesso? Hai mai esplorato i tuoi valori e le tue credenze? Ti sei mai chiesto quali siano, per poi comportarti di conseguenza?

Se l’hai fatto, avrai notato che individuare questi valori non è semplice e che le nostre certezze interiori non sono scolpite nella pietra, anzi. Come molti altri aspetti della nostra salute, il benessere spirituale non è un traguardo, bensì un processo.

Le due pratiche principali scelte dalle persone che vogliono conoscersi meglio a livello spirituale sono la preghiera e la meditazione riflessiva. Mentre la prima richiede di abbracciare una religione e credere in un’entità superiore, la seconda ti permette di stare con i tuoi pensieri e le tue emozioni, guardarli andare e venire, e scoprire lati di te che non conoscevi. Tra l’altro, la mindfulness va a beneficio anche di altri aspetti della nostra salute.

Ad esempio, alcune persone si sentono complete quando:

  • Sono a contatto con la natura
  • Aiutano gli altri
  • Praticano la religione

Chiediti cosa ti fa sentire completo e accettalo. Raggiungiamo il benessere spirituale quando siamo in sintonia con noi stessi, abbiamo uno scopo e ci sentiamo grati.

A proposito: sai di cosa dovremmo esserlo particolarmente?

Salute ambientale: come influisce su di noi

L’ambiente. La nostra povera Terra è il primo miracolo del mondo ed eppure anche la prima a essere ignorata e dimenticata. Ci sono persone là fuori che arrivano a negare che il cambiamento climatico sia in atto e che il nostro pianeta sia profondamente malato.

Prendersi cura dell’ambiente, anche se si tratta solo della piccola superficie che circonda la nostra casa e il nostro posto di lavoro, significa prendersi cura della nostra salute. Sarà difficile da credere, ma mantenere un rapporto sano con l’ambiente che ci circonda è essenziale per rimanere in buona salute.

Stare bene con l’ambiente significa essere pronti a intervenire per proteggere la natura e riconoscere che ne siamo responsabili in prima persona, perché da questo dipende il nostro stesso benessere e quello degli esseri viventi attorno a noi. La sostenibilità oggi non è più una nicchia, ma praticamente una moda, e sappiamo tutti come si conduce uno stile di vita “green”:

  • Lascia l’auto nel garage e vai al lavoro a piedi, in bicicletta, con i mezzi pubblici o servendoti del car sharing. Il telelavoro è un’altra tendenza in crescita che sta avendo un impatto positivo sulla quantità di emissioni di CO2.
  • Acquista prodotti a km zero invece di alimenti che devono viaggiare per decine e centinaia di chilometri per arrivare da te, e così facendo hanno una carbon footprint maggiore. Assicurati anche di mangiare quanti più cibi biologici possibile: vengono coltivati senza fertilizzanti sintetici e quindi senza consumare combustibili fossili.
  • Riduci il consumo di plastica e ricicla più che puoi. Grazie ai social media sappiamo tutti fin troppo bene che i mari sono invasi dalla plastica e che gli animali muoiono a causa dei rifiuti. Bisognerebbe smettere di guardare quelle foto e basta, e fare qualcosa.
  • Aiuta a fare pulizia: ad esempio, fai volontariato per ripulire spiagge, parchi e altre aree pubbliche. Basteranno un paio d’ore per diventare più sensibili e coscienziosi nel nostro atteggiamento verso la natura.

Siamo arrivati all’ultimo aspetto della nostra salute. È un lato a cui nessuno pensa mai in relazione al benessere, ma in realtà rimanere in salute in tutti i modi sopra elencati non sarebbe possibile, senza.

Benessere finanziario: cosa significa?

Spendere meno di quanto guadagni ogni mese. Pianificare le spese in modo da rientrare nel budget. Risparmiare per emergenze e necessità future. Tutte queste misure possono garantire il tuo benessere finanziario.

Potrà sembrarti strano vedere incluso il denaro tra i comportamenti salutari – ed è vero che la ricchezza non fa la felicità – ma: se un giorno avessi bisogno dei soldi per un intervento o una terapia e non avessi abbastanza risparmi da parte? Questa è solo l’associazione più scontata che possiamo tracciare tra il benessere finanziario e la salute come la intendiamo comunemente. Un altro aspetto riguarda le implicazioni dei problemi finanziari sulla nostra salute mentale.

Eppure, trovarsi in uno stato di benessere finanziario significa anche altro. Se concordiamo che la salute è “uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale” , allora il benessere finanziario corrisponde all’avere i mezzi e la libertà per mantenere o per raggiungere tale condizione. 

Considerando che, in molte regioni del mondo, la gente non ha accesso a cure mediche di base gratuite, l’importanza del benessere finanziario non va sottovalutata.

Proprio come accade con la salute fisica, occorre svolgere controlli finanziari regolari ed eventualmente fare piccoli aggiustamenti. È in questi casi che tornano utili attività come:

  • Tenere traccia delle entrate e delle uscite
  • Pianificare le spese quando sai di potertele permettere, e
  • Risparmiare per progetti futuri o emergenze

Riassumendo…

Se sei rimasto con me fino a questo punto (complimenti!), avrai capito che la salute è un concetto molto più complesso di quanto pensiamo. È piena di sfaccettature e per questo la si può rappresentare come una ruota con diversi raggi (wellness wheel). 

Prendersi cura della propria salute è un processo lungo e costante: comprendi questo e avrai fatto un enorme passo avanti verso l’accettazione e il benessere.

Lo so: abbiamo tutti giornate molto piene e non è facile tenere a mente tutto.

Se vuoi un aiutino per tenere la salute in cima alla lista delle tue priorità, o semplicemente vuoi saperne di più sul benessere, segui i miei profili social.

Leave your comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.